Verifiche fiscali al pomeriggio

Negli studi professionali il Fisco controlla di pomeriggio. Magari dopo aver fatto degli appostamenti o aver ficcato il naso su Google (ma non sui social network) alla ricerca di indici rilevatori di capacità contributiva nascosta. E non sfugge agli 007 del gettito tributario il ricorso di dottori commercialisti, avvocati, ingegneri e medici all’offrire servizi a costi scontati attraverso siti specializzati. Hanno infatti già chiaro che la certificazione fiscale, collegata all’acquisto del bene o servizio, andrà emessa dall’esercente o dal professionista al momento dell’incasso del coupon per il suo intero ammontare. Ma i verificatori di Rossella Orlandi, direttore dell’Agenzia delle entrate, nel costruire il fascicolo contribuente per la verifica e i controlli dovranno anche affidarsi a qualche cliché. Per l’avvocato, per esempio, un dato sensibile sarà l’iscrizione a circoli esclusivi, per l’ingegnere «più modestamente» le spese per viaggi e crociere. E per tutte le categorie professionali catalogate nelle metodologie di controllo dell’Agenzia delle entrate in piedi dal 1997 e costantemente aggiornate , elementi ulteriori da considerare ai fini del controllo saranno il prestigio delle sedi adibite a studio, se di proprietà o in locazione, le spese sostenute per le assicurazioni professionali e la collaborazione a riviste, giornali ed enciclopedie.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: