Riforma processo penale, più tempo per le indagini antimafia

A cura di: Giuseppe Catapano

031500912-2426bab6-4c85-4fc8-9331-f989a1937119ROMA –  Tempi delle indagini, i magistrati “guadagnano” un’altra manciata di mesi, grazie anche alla moral suasion del Quirinale. Un intervento, definito negli ambienti della maggioranza molto pacato e molto rispettoso, che ha fatto spostare ancora in avanti, almeno per i reati più gravi, il termine capestro di 6 mesi per poter chiudere i dossier e decidere le sorti degli indagati. Le toghe avranno 3 mesi di tempo per i reati ordinari, prorogabili di altri 3 con una richiesta al procuratore generale, e un anno per mafia e terrorismo. Ma il presidente dell’Anm Rodolfo Maria Sabelli non è ancora soddisfatto: “È una modifica insufficiente. Con un meccanismo ridicolo perché una richiesta di proroga al procuratore generale è fuori dal sistema. È una via barocca e inefficace perché alla complessità della richiesta corrispondono degli effetti minimi”. Cioè i 3 mesi in più per chiudere le indagini. Non solo. Sabelli batte di nuovo sul tasto della corruzione: “Questa norma colpisce soprattutto queste indagini e dimostra come la politica percepisca come un problema più le indagini in sé che i fatti di corruzione”.

Un giudizio destinato a pesare oggi a Montecitorio. Rinviato a martedì prossimo lo scontro tra governo e M5S sulle intercettazioni, già da stamattina la tensione si concentrerà proprio sull’articolo 11 del ddl che riforma il processo penale. Accantonato ieri dall’aula, è stato però oggetto di un confronto serrato nella maggioranza che ha prodotto il nuovo testo con la scansione dei 3, 6, 12 mesi, di certo un passo avanti visto che si era partiti con soli 3 mesi. M5S darà battaglia, ma è assai difficile che la maggioranza possa concedere di più alle toghe. Molto improbabile anche che passi la proposta di includere la corruzione tra i reati che hanno bisogno di più tempo per le conclusioni dei magistrati. Un controsenso, perché proprio in questi processi il materiale da esaminare, le intercettazioni, la documentazione bancaria, richiedono un maggiore approfondimento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: