Amministratrice infedele a processo

A cura di: Giuseppe Catapano

giucatap378Dovrà comparire a gennaio davanti al Tribunale di Reggio per rispondere del reato di appropriazione indebita con l’aggravante dell’abuso del ruolo di prestatore d’opera e per la continuazione (il reato è stato reiterato tra il gennaio 2009 e l’ottobre 2012) l’«infedele» amministratrice di condomini, Gabriella Ferretti. Il sostituto procuratore Isabella Chiesi, infatti, ha effettuato una citazione diretta a giudizio,per reati che vanno dall’8 gennaio 2009 al 30 ottobre 2012.

Dopo il caso di via Martiri del 1831 (per il quale la donna è già stata condannata in sede civile a risarcire oltre 40mila euro di bollette del teleriscaldamento mai pagate, nonostante i soldi dei residenti fossero stati prelevati) la vicenda ora riguarda una palazzina della zona di viale Umberto I. La denuncia era stata presentata dall’avvocato Annamaria Terenziani (che assiste i residenti) il 22 luglio scorso. Un debito con Iren di oltre 41mila euro, per le spese di teleriscaldamento di una palazzina abitata per lo più da signore anziane. Anche in questa occasione, i condomini avevano appreso dell’ammanco da un sollecito della multiutility, arrivato al nuovo amministratore a metà maggio del 2014. Ma non è tutto.

L’affascinante e loquace amministratrice («sempre elegante e ben vestita», dicono le presunte vittime),difesa dall’avvocato Federico De Belvis, è accusata dalla procura di aver abusato della sua posizione, «per procurarsi ingiusto profitto, con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso, si appropriava di somme di denaro di cui aveva il possesso», si legge nel capo di imputazione.

In particolare – prosegue il documento – «della somma di denaro complessiva di 41.275 euro versata dai condomini per sostenere le spese condominiali di teleriscaldamento con Iren Spa, risalenti al 28 gennaio 2009». Non solo. La somma sale a «45.369 euro, prelevate con distinte reiterate operazioni dal conto corrente condominiale, anche mediante assegni e bonifici», disposti in favore di sé stessa, di persone non creditrici del condominio, di altre palazzine e perfino di un bar (con assegni per oltre 2mila euro).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: