Criminale getta bocconi avvelenati ai cani

A cura di: Giuseppe Catapano

giucatap560Reggio Emilia, 12 gennaio 2016 – Episodio inquietante in una abitazione: qualche sconosciuto ha gettato delle esche avvelenate,probabilmente con della stricnina, nel recinto dove si trovavano i cani del proprietario della casa. I due animali sono stati salvati grazie altempestivo intervento dei veterinari di BibbianoOscar Baracchi e Elisabetta Boni. Ma si è sfiorato il dramma, anche perché una delle esche era stata raccolta dal cuginetto di 2 anni del prioritario dei cani Mattia Solimè.

«Davvero si è rischiato il dramma – racconta Mattia – il mio cuginetto, giocando in cortile aveva raccolto da terra un involucro che sembrava un salsicciotto. Per fortuna la mamma era presente e subito glielo ha ha preso di mano e gli ha lavato le manine. Se solo il piccolo si fosse messo le mani in bocca sarebbe stato davvero un dramma. Ma sono anche addolorato per i miei cani Boll e Leon, che per fortuna sono stati salvati, ma hanno rischiato. Io davvero non capisco questa gente che vuole avvelenare i cani».

I fatti sono accaduti sabato mattina, quando Mattia al rientro da una passeggiata con un altro dei suoi cani, un mastino dei Pirenei, si è accorto che uno dei due Pointer stava male, e poco dopo anche il secondo, così subito li ha portati da suoi veterinari dell’ambulatorio Citta di Bibbiano, Oscar Baracchi e Elisabetta Boni.

Subito i medici hanno capito che si trattava di un avvelenamento ed hanno messo in atto le terapie del caso. Dopo due giorni di coma, ieri Boll e Leon si stanno riprendendo e sono ormai fuori pericolo. Mattia Solimè farà subito una denuncia ai carabinieri. Anche perché questo episodio appare inquietante ma anche misterioso, visto che quelle esche avvelenate sono state gettate proprio nel recinto dei cani. Non si esclude quindi che qualche malintenzionato abbia voluto togliere di mezzo quei cani, per poi avere libero accesso al cortile e all’abitazione. Sono in corso le analisi dell’esca per capire esattamente di che veleno si tratta Da una prima analisi pare si tratti di stricnina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: