Bollette mai pagate in 115 okkupazioni

A cura di: Giuseppe Catapano

giucatap16Eccoli qui i 115 immobili occupati da movimenti, centri sociali e piccoli gruppi autogestiti che a Roma usufruiscono gratuitamente di acqua e luce, ma che non pagano le utenze. Un conto che, solo per quanto riguarda questi servizi, raggiunge quota 12,6 milioni di euro l’anno. Una perdita giornaliera e costante per i cittadini romani, che si ripercuote in maniera sia diretta che indiretta sulla collettività. Se nel caso della fornitura di energia, infatti, si genera una perdita notevole per Acea (di cui il Comune di Roma detiene ancora il 51% delle quote), nel caso delle forniture idriche addirittura la normativa nazionale prevede che le bollette non saldate dagli evasori si addebitino in maniera proporzionale su chi paga regolarmente. È anche per questo che a fine anno arrivano i maxi-conguagli. Insomma, i romani pagano sia per loro che per gli abusivi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: