Primarie centrosinistra, a Napoli Valente batte Bassolino. Roma, vince Giachetti

A cura di: Giuseppe Catapano

giucatap70Roma – Primarie del centrosinistra, i cittadini hanno scelto i candidati sindaci per le comunali 2016: a Roma correrà contro il centrodestra Roberto Giachetti, a Napoli Valeria Valente. Queste le due città principali chiamate alle urne, assieme a Trieste, Bolzano, Benevento e Grosseto, più altri comuni minori. Il premier Matteo Renzi ha telefonato ai vincitori per congratularsi dei risultati.

RISULTATI – A Napoli Valeria Valente ha annunciato la sua vittoria. “Napoli ha scelto di guardare avanti con una nuova classe dirigente. Grazie a tutti i cittadini. E ora tutti insieme nel centrosinistra per tornare al governo della città”, ha detto. La candidata batte così gli altri in lizza per la poltrona da sindaco, a partire da Antonio Bassolino da cui si distanzia con un migliaio di voti, già primo cittadino di Napoli dal 1993 al 2000. Che ammette la sconfitta: “Ho dato un contributo alla battaglia per la partecipazione, con passione e caparbietà, con tutte le mie forze – ha detto dopo il risultato -. Spetta a chi ha vinto compito di andare avanti. Auguri di buon lavoro e continuiamo la battaglia per Napoli”.

A Roma la prossima guida del Campidoglio dopo il caos Marino sarà Roberto Giachetti, che batte gli altri candidati Morassut e Pedica per il Pd, Rossi per Centro democratico, Mascia per i Verdi e Chiara Ferraro. Dal suo quartier generale, il neo candidato sindaco che alle comunali dovrà affrontare il centrodestra promette: “Niente spartizione di poltrone. In giunta con me porterò solo persone competenti e appassionate”.  Secondo i dati disponibili al momento, Giachetti si sarebbe imposto sugli altri totalizzando circa il 64% dei voti, un risultato che doppia  Morassut, che si piazza in seconda posizione. Che a spoglio non ancora concluso riconosceva già il vincitore: “L’esito della consultazione è chiaro – dice – e vede prevalere Roberto Giachetti. Come già detto nel corso della competizione, sosterrò da subito Roberto come candidato unitario del centrosinistra”.

A Trieste, il sindaco uscente Roberto Cosolini, ha raccolto 4.447 voti (65,02%) ed è quindi il candidato sindaco della coalizione di centrosinistra alle elezioni amministrative di giugno. All’altro candidato, il senatore Francesco Russo, sono andate 2.392 preferenze (34,98%). Lo rende noto il comitato elettorale per le primarie del centrosinistra, precisando che si tratta dei dati non ufficiali in attesa della conferma dei verbali attesa per domani.

AFFLUENZA –  Esultano i vincitori, ma il vero banco di prova è l’affluenza. Il centrosinistra ha registrato un calo nella capitale, mentre può esultare per i dati delle altre città alle urne. A partire da Napoli, dove alla chiusura dei 78 seggi alle 21 si contano più di 30mila votanti, un numero di gran lunga superiore a quello registrato alla fine delle primarie per scegliere il candidato Governatore. A Roma invece pesa il confronto con il 2013, quando alle primarie in cui venne eletto come candidato sindaco Ignazio Marino ai seggi andarono 100 mila persone. A chiusura dei seggi, questa volta nella capitale, si contano invece, secondo quanto riportato dal segretario del Pd Lazio Fabio Melilli “circa 50mila votanti”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: