Minorenni spacciano droga ad altri minorenni: hashish venduto sulla pista ciclabile

A cura di: Giuseppe Catapano

giucatap335Sanremo – La droga ai minorenni la spacciano altri minorenni. Sanremo, notte tra sabato e domenica. Pista ciclabile. Il via vai è incessante. Una, due stecchette di hashish alla volta. A 10 o 20 euro. Il contatto e la vendita pusher-cliente avviene sul muretto, nel tratto di ciclopista tra gli ex passaggi a livello di piazza Bresca e via Gioberti. Ai margini della movida. L’angolo buio che favorisce lo spaccio è la scalinata che porta al lungomare dei baretti del porto. Basta uno sguardo per far capire che si ha bisogno, che si è in cerca. E se un adulto si trova a passare di lì, chi se ne frega. Che guardi pure.

Chi vende avrà una quindicina d’anni, chi compra tra i 14 e i 17. Pochi secondi e soldi e hashish passano di mano. Maschi, femmine, non fa differenza. E quando la merce scarseggia, sulla ciclabile arrivano due nordafricani che fanno il rifornimento a chi vende (una «ronda» che si rinnova ogni mezz’ora). È così dalle 21,30 a mezzanotte. Quell’angolo di Sanremo il venerdì e il sabato sera è come se fosse «terra di nessuno». I ragazzini delle medie e delle superiori il primo approccio con la tossicodipendenza lo fanno qui, nel cuore della loro città, sotto gli occhi di tutti.

Le canne non le «rollano» sul muretto, quello no. Chi compra si disperde tra via Gaudio e porto vecchio. Lo chiamano micro-spaccio, uso personale. Quello che viene ritenuto un fenomeno di scarsa rilevanza penale, un’attività complessa per le stesse forze dell’ordine (tra segnalazioni, deferimenti alla procura dei minori, segnalazioni alle famiglie), da una parte è una prova evidente del disagio giovanile dall’altra la punta dell’iceberg di profonde problematiche sociali cui Sanremo non è esente. Prevenzione e repressione nelle notti della movida rimangono in stand-by. I controlli nel resto della città segnano la portata del fenomeno. Nel week end sono scattate denunce e segnalazioni: un cane antidroga della polizia ha trovato 12 grammi di hashish pronti per lo spaccio nei giardini di Pian di Nave, due ventenni milanesi, una cinquantenne sanremese e un giovane olandese sono stati segnalati come assuntori per modiche quantità.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: