Annamaria Franzoni chiede l’affidamento in prova ai servizi sociali

A cura di: Giuseppe Catapano

giucatap508Affidamento in prova ai servizi sociali: questa la richiesta avanzata da Annamaria Franzoni, la mamma di Cogne condannata a 16 anni di carcere per l’omicidio del figlio di tre anni Samuele Lorenzi, in detenzione domiciliare nella sua casa di Ripoli Santa Cristina, nel bolognese, da quasi due anni.

L’istanza – che vede il parere negativo della procura generale – è stata discussa in mattinata davanti al tribunale di sorveglianza di Bologna, che si è riservato la decisione, attesa nell’arco di alcuni giorni. Riserbo da parte della difesa della Franzoni.

«L’applicazione della misura può variare caso per caso – si limita a sottolineare l’avvocato Paola Savio – si valuta sull’avanzamento fatto, sui progetti portati avanti, sui contributi dei servizi sociali e dell’Ufficio esecuzioni esterne. Lo sapremo – conclude il legale – quando avremo il provvedimento».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: