Caro Berlusconi ti scrivo così mi distraggo un pò: A Roma bisogna puntare su Alfio Marchini (1)

Caro Silvio, ormai ti dovresti essere rassegnato a un eterno conflitto che c’è fra te e un grande potere occulto internazionale che ti opprime e ti perseguita da anni. Già nel 1995 tu stesso chiedesti il salvacondotto giudiziario e dunque tu stesso sapevi a che cosa andavi incontro per aver appoggiato a suo tempo il grande sovranista Bettino Craxi.

Sullo sfondo sia di Renzi, massone figlio di massoni, di Giorgia Meloni dei Magistrati delle Autority che recentemente ti hanno condannato a 50 milioni di euro di multa per i diritti televisivi, si staglia ancora una volta – se non lo hai ancora capito – l’ombra sinistra della grande Massoneria Internazionale che sostiene i grandi banchieri anglo-americani Rothschild e Rockefeller, dinastie folli e criminali le quali, avvalendosi del loro enorme potere economico e politico e utilizzando in Italia il loro braccio armato costituito dalla Magistratura aderente alla massoneria coperta (in Italia ci sarebbero tre logge coperte, una a Roma, una a Firenze e un’altra a Milano) hanno realizzato un dominio del mondo pressochè assoluto ma che ora è giunto al capolinea perché pervaso da una degenerazione totale, e che in questa cupio dissolvi vuole portare l’intera parte occidentale del pianeta (mezza umanità) a uno scontro frontale e folle contro la Russia e la Cina che oltretutto perderemmo.

Tu – caro Silvio – espellesti dalla coalizione la serpe di questi individui che si era incuneata nel centro-destra italiano l’ineffabile Fini Gianfranco. Ma ora quella serpe sta tornando sotto le mentite spoglie di Raffaele Fitto e  – ebbene sì – di Giorgia Meloni.

Perché questi individui non accettano che tu abbia eliminato il loro alter ego Gianfranco Fini! Loro sono come i mafiosi. Adesso ti devono distruggere. Non senza prima averti lasciato solo. E tu a Roma se non ti allei con Alfio Marchini stati restando solo. Avere solo il 6% dei voti significa restare solo.

Occorre una reazione al tentativo di schienamento!

Non hai sentito? Meloni non aspetta! Bisogna appoggiare lei unico candidato sindaco del centro-destra e senza condizioni! Dopo di che – se non si farà questo – poi si vedrà chi voleva vincere a Roma e chi invece voleva perdere –  ha detto. Insomma un casus belli, una guerra già fin d’ora in preparazione.

Presumibilmente una guerra da fare insieme al noto Fini Gianfranco, il quale non a caso, dopo essere stato in clinica psichiatrica è risuscitato e sta tornando. Recentemente è stato invitato da Lilli Gruber e Bianca Berlinguer a La 7 e al TG 3 Chi glielo ha detto a Bianca Berlinguer e a Lilly Gruber di invitare nelle loro trasmissioni Gianfranco Fini?

E allora come comportarsi con le elezioni comunali di Roma? Domanda ultronea e superflua in quanto le misure da prendersi contro Giorgia Meloni sono le stesse misure che a tuo tempo tu brillantemente prendesti contro il noto Fini Gianfranco. Lo cacciasti dalla coalizione. Lo stesso va fatto con Giorgia Meloni. La quale non si è semplicemente montata la testa. Si è messa al servizio degli atlantisti! E’ diventata il nuovo cavallo di Troia degli atlantisti europeisti all’interno del centro-destra italiano così come lo fu a suo tempo Fini Gianfranco, così come lo è attualmente Fitto Raffaele.

Fitto Raffele prende soldi dall’Inghilterra. Lo sai no? E Meloni pure!

E lascia perdere Matteo Salvini! Quello è un illuso! Quello si pensa che la Meloni voglia fare la Lepen italiana! E che tu invece sei Merkel coi pantaloni!

Ah! Ah Ah! Una di Roma che vuole fare la Lepen! Eppoi credi che la Ndrangheta te la fa stare in Italia una Lepen?

Quella la Meloni se ne infischia della Lepen! Quella vuol solo fare tornare Fini!!!!!!!!!! E gli atlantisti al potere anche da destra! Perché sono tutti atlantisti europeisti, caro Silvio! L’area Renzi, l’area Monti, l’area Fini-Meloni sono tutte aree politiche fra loro contigue, favorevoli alla permanenza dell’Italia nell’euro e nell’Unione Europea, favorevoli a un’Alleanza Atlantica che muove guerra al generale Al Sisi e alla Russia! Aree che prese singolarmente contano poco, ma che, unite, tendono a formare un partito trasversale estremista neo-liberista che più che un potenziale alleato di Forza Italia ne dovrebbe diventare il suo primo nemico. Oltre che essere il propinatore di un disastro economico e sociale per tutto il popolo italiano.

E che dire della Magistratura, tua nemica da sempre, ma da sempre amica di Fini Gianfranco e di Giorgia Meloni!

Contrariamente alla Magistratura di Palermo che ha condannato l’amico Marcello Dell’Utri a sette anni di reclusione ma che poi ha fatto fallire il piano Ciancimino-Fini di incarcerare anche te, caro Silvio, oltre Dell’Utri, la mitizzata e santificata Magistratura di Milano dovrebbe dare  ancora una volta il suo prezioso contributo ai golpisti merkeliani. E’ noto infatti come Rothschild, Rockefeller e massoneria deviata e coperta, trovino un valido supporto in Italia nei numerosi magistrati massoni o filo-massoni, prezzolati e corrotti, i quali ora  stanno presentando il conto per il prezioso contributo concesso negli anni 90 al piano di spoliazione dell’Italia massonico-merkeliano diventando tutti Procuratori Capi della Repubblica (vedasi il caso di Armando Spataro per Torino e Alberto Nobili marito di Ilda Boccassini per Milano) mentre Piercamillo Davigo, altro Magistrato sicuramente massone è diventato presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati.

La Rete ci informa che a Milano al tempo delle stragi (quinquennio 1989 -1993) su un organico di cinquanta magistrati in Procura a Milano, ce ne erano almeno sei iscritti a logge coperte della massoneria alle dipendenze dei vari Rothschild e Rockefeller. Da comportamenti concludenti deduco che tre Armando Spataro Alberto Nobili e Piercamillo Davigo) ne facevano sicuramente parte. Gli stessi, fatta eccezione per Davigo – guarda caso – sono gli stessi che coprivano l’autoparco milanese e che Vigna denunciò con un dossiere di 249 pagine. Ebbene quel dossier conteneva strali velenosi per Spataro Armando, Nobili Alberto (Ilda Bocassini) Di Maggio Francesco (il quale – guarda caso -, benchè giovanissimo era incaricato della conduzione delle inchieste più importanti della Procura di Milano, era fra i Magistrati che proteggevano la struttura mafiosa dell’Autoparco Milanese, era nell’Alto Commissariato per la lotta alla mafia era nella trattativa Stato-Mafia, era insomma dappertutto), Le frequentazioni massoniche di Giovanni Tinebra all’epoca Procuratore della Repubblica di Caltanisetta e artefice del depistaggio Scarantino, furono denunciate da Luigi De Magistris il quale finì come finì. E non è ancora detto come finirà. Perché il partito che lo sosteneva (l’I.D.V.) è stato azzerato.

La mano lesta di Giuseppe Ayala (P.D.) tesa a far sparire l’agenda rossa di Paolo Borsellino è ormai nota a tutti. Parliamo di Magistrati depravati, venduti, corrotti i quali, santificati dai media, occupavano e occupano tuttora posti apicali (a riprova del fatto che depistare paga) e hanno coperto e coprano ancora i crimini che partono da questa cupola mondiale, bancaria e non.

Questa Magistratura depravata e venduta finge ogni giorno insieme al presidente Mattarella di non vedere la criminalità di organizzazioni come il Bilderberg, la Commissione Trilatere, ricevuta con tutti gli onori al Quirinale e insignita nel 2011 dela carica di presidente del consiglio dei ministri prima con Monti e dopo con Letta, l’Aspen Institute, i cui adepti fabbricano e smerciano ogni giorno miliardi di titoli tossici per l’acquisto dei quali spesso le banche subordinano la concessione dei prestiti, facendo poi fallire centinaia e centinaia di imprenditori onesti, laboriosi e geniali.

Un’accolita di depravati e di accattoni quella di questi Magistrati che rende possibile la esistenza e l’operatività di queste organizzazioni criminali, che tuttavia non si sarebbero mai così grandemente sviluppate se i Rothschild e i Rockefeller non li avessero sostenuti da circa 30 anni, per farne il loro braccio armato.

Il potere giudiziario e il potere bancario corrotto, indifferenti come sono a ideologie e religioni, si sono sempre intruppati in questa unica cosca planetaria supportata ‘moralmente’ da una burocrazia politica altrettanto corrotta, nell’ambito di un controllo totale del sistema che, ai più alti livelli, se non sei massone, filo-massone, bilderberghino, trilaterino, aspenino ecc. non potrai mai essere nessuno e anzi sarai un perseguitato come è già accaduto a te Silvio, a Bettino Craxi, a Sergio Castellari, a Raul Gardini, a Gabriele Cagliari a Marcello Dell’Utri. A proposito che ne pensi – Silvio – di questa distruzione dell’Eni con il blocco della produzione in Libia, le indagini di Potenza? Non pensi che qualcuno voglia colpire il suo massimo referente politico italiano l’on.le Massimo D’Alema il quale si è sempre battuto (Dio glene renda merito) per impedire l’elezione a presidente della repubblica del neo-liberistia estremista Romano Prodi merkeliano di ferro e che ha sentenziato che se l’Europa è quella che si vede oggi, l’Europa della recessione, della disoccupazione, della eliminazione dello stato sociale allora è giusto che i popoli la bestemmiano.

Che cosa fare dunque con Giorgia Meloni e con Alfio Marchini? Ti sei convinto che bisogna puntare su Alfio Marchini? Perché se non ti sei convinto allora ti dico il resto!

Michele  Imperio 1. continua

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: