Ospedale: Ancora un’altra replica di Cosimo Pellegrino al sindaco La Salvia

A cura di: Giuseppe Catapano

giucatap672In data 25 ottobre La Salvia dopo mesi , se non anni rompe il silenzio sull’ospedale e scrive sulla stampa locale.
Obiettivo è stato quello di  sconfessare : l’iniziativa di comuni cittadini che legittimamente chiedevano il ripristino di alcuni servizi, nell’ambito del  nuovo piano di riordino  ospedaliero,    l’interessamento del sottoscritto per favorire l’incontro, avvenuto grazie al consigliere regionale Mennea, e in ultimo , ancor più grave, gli impegni del Direttore generale Narracci esplicitati davanti a una delegazione di otto persone tra rappresentanti dei cittadini, operatori sanitari e consigliere comunale Pellegrino.
Complimenti con un colpo solo ha fatto strike !
Nei fatti egli afferma, maliziosamente, che nel mio comunicato sulla stampa locale ,dove riportavo pedissequamente l’argomento discusso con il direttore Generale dell’ASL/BT dottor Ottavio Narracci, io avrei affermato che da subito sarebbe iniziato il servizio di Day Surgery e del Day Service, ma come sarebbe stato possibile se anche le pietre sanno che mancano gli anestesisti e che si sta espletando il concorso per assumerli ? Riporto alla lettera ciò che ho scritto sulla stampa locale  in riferimento al Direttore Generale Narracci : “Egli, nell’ambito della programmazione sanitaria intesa come individuazione dei bisogni di salute della popolazione, previsioni di risorse e di servizi necessari per il raggiungimento di determinati obiettivi, ha comunicato di aver individuato nell’Ospedale di Canosa il Setting Assistenziale adeguato per il Day Surgery. Inoltre, ha garantito il mantenimento dei servizi dei reparti già presenti nell’ospedale (medicina e geriatria) nonchè il miglioramento e il potenziamento delle attività di Day Surgery presso l’ospedale di Canosa, in modo continuo e non saltuario”. Infatti, in attesa del potenziamento delle attività promesse dal Direttore,  il servizio ha ripreso a funzionare regolarmente grazie anche alla stampa l0cale che ha acceso i riflettori sul servizio interrotto , causando gravi disagi nella popolazione. Ricordo a me stesso  e ai lettori che il sindaco di questa città nonché dirigente del Pronto Soccorso  neanche una parola ha inteso spendere nei 4 giorni in cui la stampa locale  pubblicava a ripetizione l’interruzione del servizio.
Nulla  di peggio esiste, per chi deve rappresentare gli interessi della città,  della Violenza del Silenzio!
Io invece confido, fino a prova contraria, nel direttore Generale visto che ci ha messo la faccia e si è dimostrato operativo ben sapendo che quando il servizio entrerà a regime serviranno gli operatori sanitari necessari, pertanto, il sindaco mi attribuisce poteri che io non ho , circa l’utilizzo di personale sanitario, infermieri o altro.
Che dire? Alla luce delle palesi bugie che dice in ogni campo, capisco perché La Salvia eviti il pubblico dibattito dove sarebbe platealmente sconfessato con documenti alla mano.
Concludo ricordando ai lettori che in quell’artico avevo anche parlato di grave inquinamento accertato, di Contrada Tufarelle, sul punto il sindaco ha risposto con la Violenza del Silenzio dimenticando che è il primo garante della salute dei cittadini, complimenti !

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: