Divorzio: chi non paga il mantenimento rischia il carcere

 

L’assegno di mantenimento deve essere perentoriamente versato ogni mese,anche nel caso in cui si adduca di essere disoccupati:così ha deciso la Corte di Cassazione con la sentenza n 25043/2017 in analisi, ribadendo che la decisione di sostituire la pena detentiva breve in quella pecuniaria è affidata nella piena discrezionalità del giudice anche quando l’ex marito è senza lavoro.

 

Osserviamo più da vicino il caso di specie:l’imputato aveva fatto ricorso in Cassazione contro la decisione della Corte di Appello di prevedere la pena detentiva in sostituzione di quella pecuniaria adducendo lo stato di disoccupato.

Gli Ermellini però hanno chiarito che sta al giudice stabilire, ricorrendo ai criteri di cui all’articolo 133 c.p., se per le modalità del fatto o per la personalità del soggetto coinvolto,divorzio.jpg l’omesso mantenimento, a prescindere dalla condizione economica e lavorativa, possa essere sanzionato con una pena detentiva breve in sostituzione di quella pecuniaria.

Nel caso di specie però, tenendo conto di alcuni elementi (come la richiesta di rito abbreviato), la pena detentiva finale è stata scontata fino ad arrivare ad un mese e dieci giorni (rispetto ai due mesi originariamente previsti).

a cura di Maria Parente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: