Martina Rossi. Il pm di Arezzo, ha chiesto il rinvio a giudizio dei due giovani

ROMA-I riflettori si riaccendono sulla morte misteriosa di Martina Rossi,risalente al 3 agosto 2011. La giovane era in vacanza con due amici Alessandro Albertoni, 25 anni, studente universitario e Luca Vanneschi, 26 anni piccolo imprenditore, entrambi di Castiglion Fibocchi (Arezzo).Una vacanza apparentemente “normale” che sfocia in tragedia: Martina muore cadendo dalla finestra al sesto piano di un albergo a Majorca. Secondo l’accusa cercava di sfuggire a un tentativo di violenza carnale. Secondo la difesa fu un suicidio.

Il pm Rossi smartina-rossi-omicidio.jpgposa la tesi del collega genovese: Martina provò a fuggire a un tentativo di abuso scavalcando il balcone verso un’altra stanza e cadde nel vuoto: morte in conseguenza di altro reato, l’ipotesi accusatoria.

Di contro,la tesi del suicidio è avallata, suggerisce invece la difesa, anche da un precedente, debitamente refertato nelle carte del processo, il tentativo fallito da parte della ragazza di porre fine alla sua vita dopo una crisi sentimentale nel Capodanno del 2009. E dalla dichiarazione di una cameriera spagnola, la cui testimonianza – dice di aver visto la ragazza buttarsi – sarà sottoposta a verifica l’8 giugno con la traduzione della rogatoria.

 

a cura di Maria Parente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: