Aifa:”nessun decesso e alcuna reazione avversa ai vaccini”. Il rapporto ne da prova

Dal “Rapporto sulla sorveglianza postmarketing dei vaccini in Italia 2014-2015” pubblicato dall’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) emerge che non sono stati accertati casi di morte per le vaccinazioni fra il 2014 e il 2015. Le reazioni sospette avverse gravi di vario tipo sono state 871 nel 2014 e nel 2015 sono state 526, ma nessuna ha fatto scattare l’allarme perché si trattava di reazioni considerate già note, oppure perché in alcuni di questi casi si è verificata l’assenza del legame con le vaccinazioni.

 

Anziani e bambini: per nessuno di questi casi è scattato l’allarme europeo, tranne che nel caso del vaccino antinfluenzale Fluad (scattato nel novembre del 2014), che è stato discusso a livello europeo con un’assoluzione finale che ha escluso un aumento del rischio di morte legato all’utilizzo di quel prodotto.

Antinfluenzale :Nel 2015 sono stati segnalati 9 casi di morte, 3 bambini e 6 adulti (in tutti i casi il vaccino sospetto è un antinfluenzale), tra 77 e 92 anni. Di questi ultimi per 5 è stato escluso il rapporto con il vaccino, mentre per uno non c’erano prove sufficienti. Nessuna relazione accertata anche per i tre bambini (due di 2 mesi, e uno di 13 anni). In particolare il bambino di 13 anni è morto di meningite, seppur vaccinato, perché «non sufficientemente vaccinato».

Nessun allarme:«Nel biennio di riferimento il rapporto registra due decessi di bambini nel 2014 e tre nel 2015, ma in nessuno di questi casi è stata rilevata una correlazione tra il vaccino e la morte, attribuibile ad altra causa – prosegue Melazzini -. Gli altri casi di decessi, registrati tra la popolazione in età avanzata, riguarda persone di età media di oltre 83 anni, con altre gravi patologie a loro carico. Nessuna delle segnalazioni prese in esame ha generato allarmi di sicurezza. La raccomandazione che mi sento di fare è che il rapporto venga letto senza pregiudizio, e soprattutto con il dovuto livello di conoscenza della materia e approfondimento».

fonte: corriere.it

a cura di Maria Parente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: