Lupara bianca:il mistero di Ivan Caraccio

LECCE-Il sostituto procuratore  dell’antimafia Guglielmo Cataldi si è trovato ad affrontare Una situazione complessa,ovvero quella di un giovane casaranese, nella provincia di Lecce, scampato per un soffio a un tentativo di Lupara Bianca, che resta in silenzio davanti al PM senza neanche provare a chiarire l’accaduto. La vittima, Ivan Caraccio, sarebbe venuto a conoscenza di segreti a dir poco scottanti relativi al clan Montedoro, che avrebbe progettato nei minimi particolari il suo omicidio, poi sventato in extremis grazie ad un vero e proprio blitz nelle forze dell’ordine. Ma Caraccio, forse consapevole di avere una vera e propria condanna a morte pendente sulla sua testa, ha deciso almeno per il momento di non collaborare con gli inquirenti e di tenere solamente per se il peso dei segreti che lo hanno messo in pericolo di vita.

Le intercettazioni al clan Montedoro hanno permesso ai carabinieri di sbrogliare la matassa che stava portando alla pianificazione dell’omicidio di Ivan Caraccio a Casarano, tramite le modalità della lupara bianca. Sicuramente dalle intercettazioni è stato accertato come l’omicidio per lupara bianca fosse ormai in preparazione per cercare di neutralizzare la figura, ormai scomodissima per il clan Montedoro, di Ivan Caraccio.

a cura di Maria Parente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: