14nne artefice di duplice omicidio,alla polizia dichiara”mi sono liberata da un grande peso”

SPALDING – Kim Edwards, di Spalding nel Lincolnshire, aveva solo 14 anni quando lo scorso anno uccise la madre Elizabeth e la sorella Katie di 13 anni, con la complicità del suo fidanzatino 14enne Lucas Markham.Gli adolescenti killer eliminarono la donna, una cameriera di 49 anni, a coltellate mentre dormiva. Dopo l’omicidio i due, paragonati nel corso del processo a Bonnie e Clyde, trascorsero le 36 ore successive a mangiare torte, gelato, facendo sesso, vedendo il quarto episodio della saga horror Twilight.

Dopo aver ucciso la mamma e la sorellina, Kim alla polizia ha detto: “Mi ero liberata del problema più grande che mi faceva sentire depressa: mia madre”. Secondo quanto è emerso in Tribunale, la donna ha sofferto terribilmente negli ultimi istanti di vita.  La piccola Kate fu invece  uccisa per risparmiarle la disperazione nel trovare il corpo esanime della mamma.

Prima di riuscire nel loro intento, fallirono in due altri tentativi. Quella notte però, Lucas prese un coltello con una lama da 20 cm, l’affondò nel collo di Elizabeth e dopo un’aggressione frenetica durata 10 minuti, la soffocò con un cuscino.  Poi fu la volta di Katie che Lucas strangolò e accoltellò; Kim si rifugiò in bagno perché “non volevo continuare a guardare“. Sentì le ultime parole della sorella:”Togliti di dosso… non ce la faccio…”.Kim non “sopportava l’odore del sangue” per cui insieme a Lucas fecero un bagno di 20 minuti. Ha poi avvolto Katie in una coperta e trascinata al piano sottostante con l’aiuto del suo materasso. Dopo aver bevuto alcolici, mangiato e fatto sesso, i due pensarono di suicidarsi ma per qualche ragione decisero di non farlo. A questo punto si misero a vedere  il quarto episodio di Twilight.

Nel corso del processo, Kim non ha mai mostrato “segni di rimorso”, ha solo detto che si sentiva “un po’ triste” e, anche se non ha commesso personalmente gli omicidi, è stata ritenuta la “guida” dietro la coppia.  “Si sentiva un po’ triste, ha commentato il pm, come se avesse ucciso un criceto o un pesce rosso”.

a cura di Maria Parente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: