“Blue whale”,individuata l’identità di un curatore italiano: è una 20enne milanese

Una ventenne milanese è stata iscritta nel registro degli indagati per istigazione al suicidio dal pm Cristian Barilli. La ragazza avrebbe contattato tramite Instagram una 12enne che vive a Roma e l’avrebbe spinta a completare le prove previste dalla Blue Whale, il gioco della Balena Blu che attraverso 50 passaggi, tra atti autolesionistici, tagli e azioni estreme, porta al suicidio chi accetta la sfida. Il caso della 20enne milanese però, da quanto si è saputo, al momento è l’unico dove sia stata individuata l’indentità del «curatore», la persona che diffonde in rete immagini e diktat del gioco nato in Russia e diffusosi rapidamente in tutto il mondo. Gli inquirenti hanno sequestrato il pc e il cellulare della 20enne e mercoledì la polizia postale eseguirà alcuni accertamenti tecnici irripetibili per verificare se i messaggi pericolosi siano stati inviati proprio dal lei.

a cura di Maria Parente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: