Mamma rom evasa dal carcere: avviate le ricerche

La mattina del 14 giugno, Laura Sulejmanovic aveva ricevuto la visita in carcere del marito. Poi nessun altro incontro con amici e familiari del campo di strada dell’Aeroporto, fino all’evasione, lunedì mattina, quando ha attraversato il cortile riservato ai semiliberi e alle detenute madri, ha scavalcato il muro di cinta ed è corsa via lungo i campi che circondano il Lorusso e Cotugno. La polizia penitenziaria, aiutata dai commissariati di zona, dalle volanti e dai carabinieri, ha già controllato tutti gli accampamenti nomadi. Si è concentrata soprattutto in via Germagnano, ma della donna, almeno per ora, non c’è traccia della donna, accusata di omicidio stradale per la morte, il 12 maggio, di Oreste Giagnotto. Quando è scappata, indossava una maglia a strisce orizzontali, bianche e nere, e un paio di scarpe fucsia.

Gli investigatori, adesso, non escludono che Sulejmanovic sia già riuscita a lasciare l’Italia, magari oltrepassando il confine con la Francia. Di certo, per farlo, è stata aiutata da qualcuno. E il sospetto, man mano che passano le ore, è che l’evasione sia stata architettata ancora prima del suo ingresso in carcere. Le ricerche sono seguite da vicino anche dai familiari della vittima. «Non vogliamo alimentare l’odio verso nessuno, chiediamo soltanto giustizia per nostro padre e la fine di una situazione paradossale», spiega la figlia, Gemma Giagnotto. Anche lei, lunedì, è stata ricevuta dal prefetto, Renato Saccone, quando è trapelata la notizia dell’evasione. Parole di rabbia, condivise su Facebook dal fratello Antonio. Che dopo aver trascorso una notte a seguire gli spostamenti della polizia, dice di essere pronto a mettere una taglia, una «ricompensa per chi mi aiuterà a ritrovare quella donna». Giustizia fai da te, promettendo «ricerche come devono essere fatte». E poi ripete lo stesso concetto già gridato il giorno prima sotto i portici di piazza Castello. Antonio si rivolge ai poliziotti: «O la trovate voi, oppure lo faremo noi».

a cura di Maria Parente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: