Bologna,raffica di malori per la grappa fatta in cella

BOLOGNA – Si erano preparati la grappa in cella, usando frutta lasciata a macerare nel vino. Un miscuglio fatto successivamente distillare artigianalmente. Quindi ne hanno bevuta in quantità, dopo aver assunto pure dei farmaci. Ne è derivato un cocktail pericolosissimo, che ha portato in ospedale quattro detenuti della Dozza che, tra venerdì e domenica scorsi avevano deciso di festeggiare a modo loro la fine del ramadan.

download.jpg

L’episodio è stato reso noto dal Sinappe, il sindacato autonomo della polizia penitenziaria.
Per il sindacato, la “grappa” artigianale che gira tra i detenuti genera problemi di tipo pratico “causati dallo stato di ubriachezza di alcuni detenuti ad alto rischio di pericolosità”, e non solo. In questo senso esisterebbe una vera e propria “trama delinquenziale sorretta dallo scambio di favori tra detenuti e innescata dalla possibilità di alcuni utenti di disporre di un bene richiesto e non consentito dai normali canali legali”. Esisterebbe insomma un vero e proprio mercato sottobanco tra i reclusi. Un piccolo business fatto di scambio di merci e favori di cui i superalcolici sarebbero solo un piccolo tassello.
La “grappa” viene preparata acquistando prodotti consentiti, come il vino o la birra (mezzo litro al giorno per detenuto) e la frutta. Ovviamente la distillazione è invece vietata. I controlli purtroppo non sono sempre efficaci, anche alla luce della carenza di personale nelle carceri dell’intera regione.

a cura di Maria Parente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: