Il caso Napoli e il tabù caduto dell’indagine sul magistrato

Sull’invito a comparire recapitato al pm di Napoli, Henry J.Woodcock, per rispondere del reato di violazione del segreto istruttorio, occorre premettere la tradizionale giaculatoria: che si tratta di un atto dovuto, previsto a sua tutela, per garantirgli meglio la difesa; che, come tutti gli indagati (compresi i suoi) anche lui è presunto innocente; che anche noi, come lui, abbiamo completa fiducia nella giustizia; e che infine, nell’interesse di quest’ultima, di quello suo e dell’intero Paese, auspichiamo, anzi…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: