Brasile, stupro e poi aborto spontaneo: 19enne condannata a 30 anni per omicidio

 

Olycom-1.jpgTrent’anni di carcere per omicidio aggravato: è la pena inflitta da un tribunale di El Salvador a una 19enne che, dopo essere stata violentata, ha subito un aborto spontaneo.

La ragazza, rimasta incinta a 18 anni dopo essere stata violentata a Los Vasquez, il piccolo villaggio dove viveva, non aveva mai denunciato lo stupro per paura, e si era accorta della gravidanza solo il 6 aprile 2016, quando era stata portata in una struttura sanitaria a causa di forti dolori.

Aiutata dalla madre, era stata quindi ricoverata presso un ospedale della città di Cojutepeque, dove aveva avuto un aborto spontaneo. A quel punto erano intervenute le autorità: in un primo momento era stata accusata di aver abortito, successivamente di omicidio aggravato. Evelyn è stata quindi portata in carcere, e pochi giorni fa condannata a 30 anni di prigione.

a cura di Maria Parente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: