“Gianni Versace è vivo”. A 20 anni dalla morte il suo genio rinasce in una mostra a Napoli

Gianni-Versace.jpg A 20 anni dalla scomparsa – il sarto, come egli stesso amava definirsi – l’uomo del Sud che ha raccontato al mondo l’arte italiana, non smette di lasciare segni. Da oggi, 14 luglio, fino al 20 settembre 2017 il Museo Archeologico Nazionale di Napoli ospiterà “Dialoghi / Dissing – Gianni Versace Magna Grecia Tribute”, a cura di Sabina Albano (nella foto in alto). Il progetto di questa esposizione, accompagnata da eventi, incontri e performance nasce a Napoli: è un omaggio alla sua visione della moda, dell’arte. Attraverso la collezione privata di abiti e oggetti raccolti negli anni da Antonio Caravano, si investigano i forti legami con la Magna Grecia. “Ho in mente questo progetto davvero da molto tempo”, dice Sabina Albano, ideatrice e curatrice della mostra, in coproduzione con il Mann e con la collaborazione scientifica di Maria Morisco. «Mi ha ispirato la convinzione che le parole della moda possano leggere la storia. Il linguaggio della moda è per me un linguaggio storico, un codice che può decifrare tutto».

a cura di Maria Parente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: