India, bimba di 10 anni incinta: lo zio l’ha violentata. Alta Corte vieta l’aborto

NEW DELHI – La Corte Suprema dell’India ha negato l’aborto ad una bambina di appena dieci anni. Lo zio l’ha violentata ripetutamente per mesi e messa incinta. Dopo aver ricevuto il parere di una equipe medica secondo cui alla 32/a settimana una eventuale interruzione della gravidanza potrebbe avere conseguenze infauste per il feto o per la bambina, i giudici del massimo tribunale indiano hanno vietato alla piccola di abortire.

I supremi giudici hanno disposto sulla base del rapporto medico che lo Stato si preoccupi piuttosto di fornire alla futura madre in erba, appartenente ad una famiglia molto umile, tutta l’assistenza sanitaria possibile.    

La legge indiana proibisce categoricamente gli aborti oltre la 20/a settimana, a meno che la vita della madre non sia in pericolo. L’India, va ricordato, ha un non invidiabile primato di 20 mila casi di violenza s******e su minori registrati nel 2015. Nel 2014 un rapporto dell’Onu ha rivelato che uno di ogni tre stupri in India è subito da una persona di minore età.

a cura di Maria Parente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: