Vesuvio, 10 mila ettari di parco nazionale andati a fuoco: arrestato il piromane

Arrestato il piromane che ha incendiato il Vesuvio: si tratta di Leonardo Orsino, 24 anni, un macellaio con la passione per il fuoco. Per appiccare i roghi nel Parco nazionale del vulcano che domina la città di Napoli, ha usato un semplice accendino. In fumo ben 10 mila ettari di verde protetto. Ad identificarlo ed arrestarlo, i Carabinieri di Torre del Greco, che nella notte hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per incendio boschivo emessa dal gip di Torre Annunziata, su richiesta della Procura, nei confronti del giovane, già noto alle forze dell’ordine.

L’uomo è stato identificato grazie all’esame di telecamere e all’attività di intercettazione. E’ stato lui ad appiccare, il 14 luglio scorso a Torre del Greco, l’incendio che ha distrutto 10 mila ettari di Parco. Il giovane, secondo quanto si è appreso dagli inquirenti, nell’accendere i roghi, ha messo a repentaglio anche la sua stessa abitazione, lambita dalle fiamme. Il ventiquattrenne, ora, si trova nel carcere di Poggioreale, in attesa del processo.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: