La tragica fine di Silvio Longo ,ex primario al Cardarelli: si avviano le indagini

Un dramma,quello che stanno vivendo in queste ore i famigliari di SIlvio Iodice: 90enne
primario di otorinolaringoiatria al Cardarelli,amante del mare e della natura, scomparso nelle acque al largo di Capri la notte tra il 13 il 14 luglio. Una tragedia inaspettata per molti versi tinta di giallo, dovuta – in mancanza di altre ipotesi – all’improvviso guasto dei motori della barca usata dal primario per la sua ultima battuta di pesca. È questa la prima ricostruzione offerta dai due sopravvissuti, i compagni di viaggio di Iodice, che hanno resistito ventiquattro ore a galla prima di essere salvati dagli uomini della capitaneria di porto.

Dalle loro dichiarazioni, ha preso le mosse un’inchiesta per naufragio colposo condotta dal pm Emilia Galante Sorrentino, magistrato in forza al pool del procuratore aggiunto Giuseppe Lucantonio, che punta a fare chiarezza sulla fine del primario, sull’improvvisa colata a picco di una barca che da poco era stata collaudata. Parliamo della «Again», imbarcazione di nove metri partita da Nisida lo scorso 13 luglio. Iodice non era solo, ma viaggiava assieme al 29enne Danilo Piscopo, accompagnatore e pescatore di professione, e al 70enne Vincenzo Solano.

a cura di Maria Parente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: