Bruxelles, 36enne del Ruanda dice di avere esplosivo in auto. La Procura: uno squilibrato

Paura a Molenbeek, polizia sul postoNon sono trovati esplosivi nell’auto che guidava l’uomo, che dopo non essersi arrestato all’alt della polizia, è stato inseguito e fermato dagli agenti che hanno aperto il fuoco nel quartiere Molenbeek, a Bruxelles. Lo afferma la procura belga. Il 36enne originario del Ruanda aveva detto di possedere esplosivi. “Si tratta – spiegano i magistrati tramite il loro portavoce – di una persona mentalmente instabile“.

Il conducente del veicolo fermato è un uomo di 36 anni di nome Jean-Claude Nshuti, riporta La Derniere Heure sul suo sito online. Il quartiere di Molenbeek, densamente popolato da persone musulmane di origine marocchina, è diventato noto per essere il quartiere di residenza di diversi membri delle cellule che compirono gli attentati di Parigi, a novembre 2015, e di Bruxelles, 4 mesi dopo.

a cura di Maria Parente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: