San Salvador, 200 euro per uccidere monsignor Romero. Ma mancano i nomi dei mandanti

Romero resta ancora una delle figure più influenti di tutta l’America latina. Nonostante il Vaticano abbia riconosciuto la sua intensa opera di evangelizzazione e il suo impegno contro la dittatura, gli assassini restano ancora a piede libero. In un nuovo libro “San Romero”,  Matt Eisenbrandt ripercorre tutte le tappe delle indagini che si svolsero dopo il delitto e raccoglie importanti testimonianze che gettano una nuova luce sui killer e i veri mandanti. La decisione di ammazzarlo scattò dopo  la sua denuncia contro le élites del paese che finanziarono tutta l’operazione. Gli imprenditori facoltosi, i politici e i militari che guidavano e sostenevano la giunta militare al potere consideravano l’alto prelato un pericolo per la loro sopravvivenza. Autori del delitto furono gli squadroni della morte e l’unico ad aver ammesso le proprie responsabilità è stato l’ex capitano dell’aeronautica Álvaro Saravia che resta in carcere. Eisenbrandt faceva parte di un team di avvocati dei diritti umani di San Francisco (CJA) che ha usufruito di una legge statunitense (Alien Illecit law) per promuovere nel 2004 una causa civile nei confronti dell’ex militare riparato a Fresco, in California. Ma i nuovi elementi raccolti nel libro, tutti confermati da altre testimonianze, completano un quadro rimasto finora oscuro sui mandanti dell’omicidio. Si tratta di uomini d’affari salvadoregni che vivevano a Miami e che finanziarono le squadracce di Roberto D’Aubission, il fondatore del partito Arena e considerato dal Tribunale di Fresno come la “mente” dell’assassinio di Romero.
a cura di Maria Parente
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: