Pavia, bambino trova in mare un ordigno bellico e lo porta a casa in valigia: tragedia sfiorata

images.jpgMILANO – Torna a casa dalle vacanzee come ricordo del mare insieme a delle conchiglie (che non si dovrebbero portar via dalle spiagge) si porta in valigia un ordigno bellico della seconda guerra mondiale. L’inconsapevole vettore del pericoloso carico è un bambino di 11 anni di Pavia, che con quell’ordigno ha fatto 300 chilometri in auto, mettendo a rischio la vita sua, della madre e degli altri viaggiatori.

Nei giorni scorsi il piccolo si trovava in vacanza insieme alla madre a Mentone, in Costa Azzurra. Durante un’immersione in mare aveva visto sul fondale uno strano oggetto metallico e l’aveva preso, per portarselo con sé in città. Solo che non si trattava di un oggetto qualunque, ma di un proiettile da mortaio che sarebbe potuto esplodere da un momento all’altro. Ad accorgersene, è stato il padre del bambino.

a cura di Maria Parente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: