Samsung:lo scandalo e la fine del modello sudcoreano

Lee.Jae-yong.samsung.jpgLa condanna a cinque anni di carcere di Lee Jae-yong, erede del gruppo Samsung, ha avuto scarsa eco in Italia. Pur trattandosi di un evento epocale: la Samsung è infatti l’azienda simbolo della Corea del Sud e rappresenta il modello economico del Paese a livello mondiale. La caduta in disgrazia di Lee, coinvolto nello scandalo che ha portato all’impeachment e all’arresto dell’ex Presidente Park Geun-hye, e allo stesso tempo la decisione del tribunale di Seul potrebbe avere conseguenze significative per Samsung Electronics, di cui Lee era diretto responsabile, spingendo i suoi investitori stranieri a separarla dalla casa madre e a trasformarla in una compagnia internazionale. In sostanza, la Samsung perderebbe il suo ammiratissimo comparto tecnologico e sarebbe costretta a difficili riforme interne per sopravvivere sul mercato globale. E così facendo cesserebbe di essere il simbolo della “coreanità”, privando il Governo sudcoreano di un importante strumento di soft power e di un modello vincente da esportare all’estero come immagine del Paese.

a cura di Maria Parente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: