Rivoluzione nel campo alimentare: il 49% degli italiani dice si alla carne sintetica

carne.jpg

In una società completamente all’avanguardia non c’è da stupirsi se anche l’alimentazione sarà coinvolta all’interno dell’ampio comparto tecnologico: nel 2018,infatti,arriverà la prima carne prodotta in laboratorio. Lo ha annunciato la start up californiana Hampton Creek. Un alimento innovativo,senza dubbio. Uno studio della Oxford Univeristy lo descrive come un cibo pulito, capace di abbattere le emissioni di gas serra e i consumi acqua del 96 per cento, e di ridurre il fabbisogno di energia del 45 per cento .

 

Il primo hamburger fatto con carne sintetica era stato presentato nel 2013 da Mark Post, fisiologo dell’Università di Maastricht. All’epoca mezzo chilo di carne prodotta in laboratorio costava 1,3 milioni di dollari (oggi siamo a qualche migliaia). Da allora diverse start up sono entrare in questa ricerca, Mosa MeatImpossible FoodsBeyhond Meat, l’israeliana The Modern Agricolture Foundation, e soprattutto Memphis Meats, che si era spinta a predire un ingresso sul mercato nel 2021.Il sistema di produzione della materia prima sfrutta le cellule staminalidi animali. Niente macelli.  Niente antibiotici. Scarso consumo d’acqua (per produrre un chilo di carne tradizionale ne occorrono 20mila litri). E, dal punto di vista nutrizionale,  la carne biotech è anche migliore, non avendo, per esempio, il problema dell’eccesso di concentrazione di ferro eme. Che è uno dei motivi per cui lo Iarc, l’agenzia dell’Oms, ha bollato la carne rossa come probabilmente cancerogena.

 

La posizione del Bel Paese nei confronti di questa novità fantascientifica che riporta alla mente il film-trilogia Ritorno al Futuro, è più che positiva: secondo gli ultimi dati Istat circa il 49 per cento si era detto favorevole al consumo di carne sintetica. E  addirittura il 67 per cento aveva dato disco verde al cibo prodotto in laboratorio. Aperture inaspettate, che hanno riguardato un altro novel food, gli insetti, per cui il 44 per cento degli italiani si è detto disposto al consumo.

a cura di Maria Parente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: