Mostra del Cinema di Venezia 2017: trionfa il regista messicano Guillermo Del Toro e la sua dedica a Sergio Leone

venezia-leone-toro-1000x600

Momento della premiazione con il regista Guillermo Del Toro

SI è conclusa sabato, 9 settembre 2017,la 74^ edizione della Mostra del Cinema Internazionale di Venezia con l’attribuzione dell’agoniato Leone d’oro al regista messicano Gullermo Del Toro con la sua favola dark The shape of water, produzione hollywoodiana 20th Century Fox lasciando  così a bocca asciutta l’altro favorito della vigilia, Three Billboards outside Ebbing, Missouri (solo un’Osella alla sceneggiatura per il regista Martin McDonagh), e l’intera truppa dei quattro film italiani: Ammore e malavita, The Leisure seeker, Una famiglia. Mentre Hannah di Andrea Pallaoro “guadagna” la coppa Volpi per l’interpretazione femminile che però va alla britannica Charlotte Rampling. La giuria presieduta dall’attrice Annette Bening, e composta da Jasmine Trinca, Ildikó Enyedi, Michel Franco, Rebecca Hall, Anna Mouglalis, David Stratton, Edgar Wright, Yonfan, ha poi voluto premiare Kamel El Bash, coprotagonista del film francolibanese The Insult, come miglior attore; l’israeliano Samoel Maoz Gran Premio della Giuria –Leone d’Argento per il suo Foxtrot; il francese Xavier Legrande Leone d’Argento alla regia per il notevole Jusqu’a la garde, film che raccoglie anche il Premio Venezia Opera Prima “Luigi de Laurentiis”. Non del tutto inatteso il Premio Speciale della Giuria, per il western australiano dagli echi alla Sergio Leone diretto da Warwick ThorntonSweet Country, che mette in una storia vera accaduta in Australia negli anni venti con protagonista un aborigeno accusato ingiustamente dell’omicidio di un colono bianco. Mentre ampiamente prevedibile è stato il Premio Mastroianni al Miglior attore emergente che fin dai titoli di coda di Lean on Pete è finito tra le mani del 18enne statunitense Charlie Plummer.

Isabeli Fontana veste Alberta Ferretti

Ma,prima di giungere alla premiazione finale e quindi alla conclusione della 74esima edizione, c’è tutto un retroscena che non può passare inosservato: gli abiti e le bellezze che hanno dato lustro ad una passerella che vanta le più importanti partecipazioni. Ho atteso con trepidazione questo momento, proprio per concentrarmi ed osservare con attenzione le mise sfoggiate da attrici e modelle. Dalla ispanica Penelope Cruz accompagnata dal marito Javier Bardem alla nordica e bionda Jennifer Lawrence,dalla modella Marica Pellegrinelli in Twinset con sandali Giuseppe Zanotti a Isabeli Fontana,modella brasiliana,che ha indossato con classe gli abiti maison di Alberta Ferretti. Ed ancora : l’attrice Valentina Lodovini,Vittoria Puccini,Nicoletta Romanoff in Ermanno Scervino con gioielli Damiani,Tina Kunakey in Giorgio Armani Privé con sandali Giuseppe Zanotti e gioielli Toiffany & Co.,Alessandra Mastronardi in Alberta Ferretti Limited Edition e Mariagrazia Cucinotta,Bianca Balti in OVS e gioielli Chopard,Patricia Contreras ,l’elegantissima Jane Fonda in Marchesa con clutch René Caovilla e gioielli Pomellato.

George Clooney e Amal Amalouddin

La coppia più esclusiva? Senza ombra di dubbio,George Clooney e Amal Amalouddin. E probabilmente,anche la più attesa: elegantissimi e con tanto charme ,si sono fatti notare come solo le coppie di alta classe sanno fare.E la folla affluita per assistere alla passerella di Suburbicon di George Clooney ne è la conferma. Un’altra coppia,bellissima ed indiscussa,è quella formata da Javier Bardem e Penelope Cruz . Nel film di Fernando Leon presentato fuori concorso al festival, in cui si racconta di come Pablo Escobar sia diventato il più grande trafficante di droga al mondo, e della storia d’amore che lo legò alla giornalista colombiana Virginia Vallejo (Cruz) – Javier Bardem è imbolsito e decisamente imbruttito. L’elenco non si esaurisce qui,ma sicuramente sono queste le donne che hanno attirato la mia attenzione per classe,eleganza e sensualità. Tra le Super Top che hanno sfidato stampa,riflettori e fotografi e (come potete vedere ne sono molte!)la Top Gracia De Torres ha conquistato e …sedotto gran parte del suo pubblico con un abito che ha attirato l’attenzione di tutti: originalità ,eleganza e trasparenze a gogò per la sensualissima modella spagnola ,protagonista di un’edizione dell’Isola dei Famosi.

Tornando alla premiazione, c’è da dire che Guillermo Del Toro ha partecipato per la prima volta alla Mostra. Intervistato dopo la consegna del premio, il regista messicano ha parlato di sé,convincendo anche gli ascoltatori: “«A nemmeno dieci anni giravo i primi filmini horror. I miei modelli sono Hitchcock e Buñuel. Alla premiazione ho detto che chiamerò il Leone d’oro Sergio Leone. E ho rivelato qualcosa di me. Che ho 52 anni, che peso 130 chili, e che con la pancia e la mente sono messicano al cento per cento».

Arrivederci alla 75^, Venezia!

a cura di Maria Parente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: