Roma,”Cooperazione e Sviluppo Italia Madagascar” presso l’Hotel Parco dei Principi

Presso l’Hotel Parco dei Principi Grande Hotel si è tenuto,mercoledì 19 ottobre 2017,l’evento “Cooperazione e Sviluppo Italia Madagascar” cui hanno presenziato le Alte cariche del Governo del Madagascar insieme con il presidente de la Chambre de Commerce et d’Industrie Italie Madagascar,l’imprenditore Ciro Visone,il Presidente del Collegio dei periti agrari,Dott. Mario Braga.

Conférence.jpg

La sala conferenze era piena come un uovo: quasi duecentocinquanta gli investitori italiani provenienti da diversi settori, pronti a cogliere le opportunità di business nella Big Island. Dalla fine della crisi del 2009, gli investimenti italiani si stanno espandendo in diversi settori. Secondo la scheda di sviluppo economico del Madagascar (EDBM), l’organo di promozione degli investimenti in Madagascar circa venti nuovi investitori italiani hanno scelto il paese come destinazione dei loro progetti. Gli investitori italiani sono rassicurati dichiarazioni presidente malgascio alla conferenza. Stiamo aspettando solo risultati positivi alla fine di questo giorno “, ha dichiarato Ciro Visone, presidente della Camera di Commercio e Industria Italia Madagascar, principale istigatore, con l’EDBM, di questo evento carattere economico.  L’energia, infrastrutture, turismo, agro-alimentare sono promettenti settori in cui gli italiani sono disposti a lavorare con aziende malgasci o investire le proprie spese.Una grande azienda del settore agroalimentare ha già annunciato il suo interesse per il Big Island. Questo è molto promettente “, afferma Eric Robson Andriamihaja, Direttore Generale di EDBM. Da parte sua, gli operatori malgasci mostrano il loro ottimismo e sono disposti a collaborare con i loro omologhi italiani. Questo è il caso, ad esempio, la società SCRIMAD. “Stiamo cercando collaboratori italiani che sono pronti a lavorare con noi in diversi progetti”, afferma Simon Rakotondrahova.In Madagascar, l’esempio della società Tozzi Green dimostra il successo degli investimenti italiani. In pochi anni, l’azienda è diventata il primo fornitore del Programma alimentare mondiale (WFP), secondo Rivo Rakotovao, ex ministro del bestiame e dell’agricoltura. Erano 2000 ettari nel 2014 fino a diventare attualmente 3500 ettari. La produzione della società è di 15.000 tonnellate di mais ,700 tonnellate di semi di girasole, ha detto l’ex membro del governo Mahafaly.

Presente all’evento anche l’ AUGE,con il Rettore Giuseppe Catapano ed il Dott. Cesare Cilvini,Tesoriere AUGE; lo Spoleto Art Festival con il Presidente Luca Filipponi e Paola Biadetti ,direttrice artistica del Festival. Una componente forte,quella culturale,che ha fatto sentire la sua voce e spalleggiato con decisione l’altra componente,socio -economica,profilata dall’imprenditore e presidente Ciro Visone insieme con il Presidente malgascio Hery Rajaonarimampianina.

288046_9218b7b344474816a3e49fadf8d7e484.png        2018-copertina-dossiersfa-cam53-scritter-mal.jpg

a cura di Maria Parente

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: