Puigdemont decisivo: “Non chiedo asilo”

Non sono qui per chiedere asilo politico. Questa non è una questione belga: sono qui a Bruxelles perché è la capitale d’Europa. Non è una questione che riguarda la politica belga, non c’è alcuna relazione. Sono qui per agire con libertà e in sicurezza”. Così il presidente destituito della Generalitat de Catalunya, Carles Puigdemont, ha smentito le indiscrezioni circolate alla vigilia, durante una conferenza stampa nel Press Club di rue Froissart, a due passi dalle sedi del Consiglio e della Commissione Europea, nel Quartiere Europeo della capitale belga. Puigdemont ha parlato in catalano, francese, castigliano e inglese.

Siamo qui alla ricerca di garanzie che per ora alla Catalogna non vengono date in Spagna – ha continuato – Avete notato qual è il titolo del documento del procuratore generale? ‘Màs dura serà la caìda’ (‘La caduta sarà più dura’, ndr): questo denota non un desiderio di giustizia, ma un desiderio di vendetta. E dunque, finché ci sarà il rischio di non avere un processo che garantisca tutti, e in particolare coloro che sono stati presi di mira da gruppi molto violenti, non ci saranno le condizioni oggettive” per tornare in Spagna.”downloadNon scartiamo la possibilità – ha proseguito – ma vogliamo poter agire in modo libero e tranquillo. Insisto: non stiamo sfuggendo alle nostre responsabilità davanti alla giustizia“, ma siamo qui a Bruxelles “per avere garanzie giuridiche, nel quadro dell’Unione Europea. Siamo qui come cittadini europei, che possono girare liberi per tutta l’Europa. Dovremo lavorare come governo legittimo e abbiamo deciso che il modo migliore per comunicare al mondo quello che succede in Catalogna era quello di andare nella capitale d’Europa”, ha rimarcato Puigdemont.

Quanto a lungo resterò qui? Dipende dalle circostanze – ha spiegato – Certo, se ci fosse la garanzia di un trattamento equo e se fosse garantito un processo giusto, con la separazione dei poteri, non ci sarebbero dubbi: tornerei immediatamente. Ma dobbiamo poter continuare a lavorare ed è per questo che venerdì sera abbiamo deciso per questa strategia”, il trasferimento a Bruxelles.”Con il governo, di cui sono il presidente legittimo, ci siamo trasferiti a Bruxelles per rendere evidente il problema catalano nel cuore istituzionale dell’Europa e denunciare anche la politicizzazione della giustizia spagnola, l’assenza di imparzialità, la volontà di perseguire non i delitti e i crimini, ma le idee”, ha sottolineato ancora PuigdemonIl trasferimento a Bruxelles è stato deciso “anche per rendere evidente al mondo il grave deficit democratico che c’è oggi nello Stato spagnolo, nonché l’impegno e la risolutezza del popolo catalano per il diritto all’autodeterminazione, per il dialogo e per una soluzione concordata”.

BELGIO– Puigdemont “sarà trattato come ogni altro cittadino europeo, con gli stessi diritti e gli stessi doveri, né più né meno”, ha chiarito il premier belga Charles Michel, dopo la conferenza stampa a Bruxelles. In una nota diffusa dall’ufficio del premier si legge che “il primo ministro è stato informato ieri della presenza annunciata in Belgio del signor Puigdemont”, che si trova nel Paese “né su invito né su iniziativa del governo belga”. “La libera circolazione nello spazio Schengen gli permette di stare in Belgio senza alcuna formalità”, si precisa ancora.

SOSPESA DICHIARAZIONE INDIPENDENZA – Intanto la Corte costituzionale spagnola ha sospeso oggi in via provvisoria le risoluzioni approvate venerdì dal Parlamento di Barcellona per la creazione di una “repubblica” indipendente in Catalogna, ammettendo il ricorso del governo di Madrid.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: