Reddito di cittadinanza M5s: è caccia ai moduli tra Bari e Palermo nei Caf

ROMA – A Bari e Giovinazzo i Caf e i job center del comune sono stati assaltati da decine di cittadini a caccia di moduli per richiedere il reddito di cittadinanza promesso dal Movimento 5 stelle in campagna elettorale. A Palermo, invece, gira anche un falso formulario. E a Porta Futuro a Bari, in appena 3 giorni dalle elezioni, sono state almeno 50 le richieste di persone tra i 30 e i 45 anni dei moduli per avere il reddito.

Se M5s ha raccolto la maggior parte dei suoi voti al sud, proprio da queste città all’indomani dalle elezioni e la vittoria del movimento è partita la ricerca da parte dei cittadini di informazioni e moduli sul reddito di cittadinanza. Giovanni Mezzina, responsabile dei servizi di orientamento di Porta Futuro Bari, ha chiarito:

“A chi si è affacciato chiedendo se fossero già disponibili i moduli per richiedere il reddito di cittadinanza, abbiamo dato una risposta tecnica, dicendo che non c’è al momento nessun provvedimento che codifica questo strumento”.

Anche a Palermo le richieste iniziano ad arrivare. Una decina di persone si sono presentate al Caf “Asia” di Piazza Marina. E al patronato dell’Ente Nazionale di Assistenza Sociale ai Cittadini (Enasc), per frenare il via vai di chi chiedeva informazione hanno affisso un foglio con la scritta in italiano e in arabo “in questo Caf non si fanno pratiche per il reddito di cittadinanza”.

In Puglia, dal Comune di Giovinazzo, l’assessore alle Politiche Sociali, Michele Sollecito, racconta che le domande su questo specifico provvedimento si aggiungono, ma in termini di curiosità, a quelle che da tempo i cittadini pongono per accedere al Reddito di Dignità (Red) della Regione Puglia e al Reddito di Inclusione (REI) del Governo

“Non c’è nessuna nuova frenesia per il reddito di cittadinanza proposto dai 5Stelle, ma curiosità sì. E ieri e l’altro ieri la domanda dei richiedenti verteva sull’ipotetico futuro Reddito di Cittadinanza proposto dal Movimento. Ma nessun pugno sul tavolo o nessuna rivendicazione animata. Perché Giovinazzo non è una città di indolenti parassiti”.

a cura di Maria Parente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: