Ballando con le stelle 2018: il «ruggito» di Gessica Notaro

Gessica Notaro ha affrontatola prima puntata di Ballando con le stelle 2018 con lo spirito di una guerriera. «Essere qui è la mia rivincita, la migliore punizione per l’uomo che mi ha sfregiata», ha detto La miss romagnola, che nel gennaio 2017 venne aggredita dall’ex compagno che le sfregiò il viso con l’acido. «Sono la stessa persona di prima, ma con qualcosa in più». Perché ballare, farlo davanti a milioni di telespettatori, con l’abitino di paillettes e le scarpette a punta, è la risposta della vita alla volontà di morte.

«Il progetto di Eddy Tavares, annientarmi, distruggermi nell’anima oltre che nel corpo, è fallito. Vorrei che il mio aguzzino, nella prigione in cui è rinchiuso, potesse vedermi», ha detto Gessica, gli occhi fissi alla telecamera e il sorriso spontaneo di chi ha vinto. Un sorriso che ha saputo commuovere fin Guillermo Mariotto, il più cinico tra i giudici del programma. «Non siete sole in questa battaglia», ha detto lui, il pensiero rivolto alle stesse donne che la Notaro ha spiegato di volere aiutare. Donne maltrattate, soggiogate dai propri carnefici al punto da non voler più uscire di casa. «Mi scrivono. Sono tante, tantissime», ha detto la Miss, la cui samba – ballata magistralmente con Stefano Oradei – ha spazzato via in un attimo il pericolo pietismo.

Gessica Notaro avrebbe potuto spingere i giudici a commiserarla. Invece, piccola tigre elegante, ha strabiliato loro e il pubblico.

a cura di Alessia Reitano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: